Politica
  1. ANSA.it
  2. Politica
  3. Papa: 'Vaccini a Paesi poveri non come elemosine pietose'

Papa: 'Vaccini a Paesi poveri non come elemosine pietose'

Francesco, non esistono 'vite indegne perché non rispondono al criterio dell'utile o alle esigenze del profitto''

"La scienza va messa in comune", "la scienza, non soltanto i prodotti della scienza che, se offerti da soli, rimangono dei cerotti in grado di tamponare il male ma non di curarlo in profondità. Questo vale ad esempio per i vaccini: è urgente aiutare i Paesi che ne hanno di meno, ma occorre farlo con piani lungimiranti, non motivati solo dalla fretta delle nazioni benestanti di stare più sicure". Lo dice papa Francesco ricevendo i membri della Fondazione del Campus Bio-medico di Roma. "I rimedi - sottolinea - vanno distribuiti con dignità, non come elemosine pietose. Occorre promuovere la scienza e la sua applicazione integrale". 

"La Fondazione e il Campus Bio-Medico, e la sanità cattolica in generale, sono chiamate a testimoniare coi fatti che non esistono vite indegne o da scartare perché non rispondono al criterio dell'utile o alle esigenze del profitto. Ogni struttura sanitaria, in particolare di ispirazione cristiana, dovrebbe essere il luogo dove si pratica la cura della persona e di cui si possa dire: "Qui non si vedono solo medici e ammalati, ma persone che si accolgono e si aiutano: qui si tocca con mano la terapia della dignità umana", ammonisce poi il Papa

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie