Gualtieri: 'Mes attraente, decisione a negoziati conclusi'

'Abbiamo avuto una crescita media dello 0,8%, inferiore alla media degli altri Paesi Ue, dobbiamo raddoppiare crescita media e potenziale', aggiunge il ministro dell'Economia

    L'opportunità offerta dai tassi molti bassi dei prestiti europei - fra cui il Mes - "è attraente ed è chiaro che il governo valuterà con grande attenzione tutti questi strumenti. E non appena il negoziato si sarà concluso e quindi ci sarà un quadro completo, prenderà le decisioni più appropriate su questi strumenti". Lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, rispondendo alla domanda se il governo intenda attivare la linea di credito per l'emergenza sanitaria predisposta dal fondo di salvataggio europeo. 

   "Stiamo lavorando in questi Stati generali a un obiettivo ambizioso, abbiamo avuto una crescita media dello 0,8%, inferiore alla media degli altri Paesi Ue, dobbiamo raddoppiare crescita media e potenziale", ha aggiunto.

"Valuteremo sulla scadenza a settembre della moratoria sui prestiti, se sarà necessaria una rimodulazione di questa scadenza" ha dichiarato il ministro.

L'Italia ha mostrato "coesione e maturità" in un "momento così difficile" nell'affrontare la crisi senza precedenti innescata dalla pandemia, "al di là di tante inevitabili polemiche e discussioni che ci sono, e che a volte appaiono sopra le righe". Lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, dicendosi "fiducioso che l'Italia saprà affrontare questa prova e uscirne più unità e forte di prima".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie