Lavoro: Cna, +0,2% occupazione in piccole imprese a novembre

Per cig e blocco licenziamenti. È la quiete prima della tempesta

(ANSA) - ROMA, 08 GEN - A novembre l'occupazione nelle imprese artigiane, micro e piccole ha registrato un andamento "sostanzialmente piatto" con un aumento dello 0,2% rispetto all'anno precedente, secondo l'Osservatorio lavoro della Cna.
    "All'apparenza un dato positivo, considerata la crisi socio-economica persistente, ma che è stato determinato in gran parte da fattori esterni al mercato del lavoro: dal divieto di licenziamento al massiccio ricorso alla cassa integrazione guadagni. Una situazione che fa pensare al rischio di quiete prima della tempesta", si legge in una nota.
    I dati dei primi undici mesi indicano, per il 2020, l'arresto della crescita dei posti di lavoro dopo cinque anni. A novembre le cessazioni, rispetto allo stesso mese del 2019, hanno registrato un calo del 20,4% ed è stata altrettanto brusca la riduzione delle assunzioni (-22,3%).
    Quando l'intervento pubblico cesserà e "solo in quel momento - sottolinea la Cna - si potrà conoscere quanto effettivamente l'emergenza sanitaria avrà affetto l'occupazione in Italia e, in particolare, nelle imprese artigiane, micro e piccole". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      BANCA IFIS
      Vai alla rubrica: PMI



      Modifica consenso Cookie