Senza bonus 60.000 venditori a domicilio

Univendita, già duramente provati. Rimediare con urgenza

(ANSA) - ROMA, 25 MAR - Il decreto Cura Italia esclude 60 mila lavoratori della vendita a domicilio. È l'allarme dell'associazione di categoria Univendita che chiede al legislatore di rimediare "con urgenza". Rischierebbero di rimanere senza il bonus di 600 euro concesso a liberi professionisti e lavoratori autonomi gli incaricati alla vendita a domicilio con partita Iva (41.600 persone) e gli agenti di commercio (20.800), già duramente provati dal fermo delle loro attività che si protrae dal 12 marzo.
    "Manca ogni chiarimento da parte dell'Inps e, nonostante le rassicurazioni giunte attraverso i profili Facebook dai sottosegretari all'Economia Cecilia Guerra e Alessio Villarosa, osserviamo che l'interpretazione letterale dei due articoli potrebbe generare la mancata applicazione del beneficio ai lavoratori del nostro settore, con conseguenze pesantissime per chi è già duramente provato dall'emergenza", dichiara il presidente di Univendita, Ciro Sinatra, ricordando che la vendita diretta vale in Italia 3,6 miliardi di euro e occupa un totale di 520 mila addetti.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        BANCA IFIS
        Vai alla rubrica: PMI

        Ultima ora




        Modifica consenso Cookie