Banca Ifis, seconda filiale a Bologna

Analisi su 'Fattore I', l'innovazione entra in azienda

(ANSA) - BOLOGNA, 6 FEB - L'annuncio di una seconda filiale di Banca Ifis in Emilia-Romagna, che affiancherà quella di Bologna e che aprirà entro l'anno, e la presentazione dei risultati dell'indagine 'Market Watch Pmi', che ha analizzato i bilanci di 62mila piccole e medie imprese per capire la propensione a intraprendere il percorso verso l'innovazione. Uno spaccato, elaborato dall'istituto di Mestre in collaborazione con le Università di Padova e Cà Foscari di Venezia, che ha messo in evidenza come, grazie a investimenti 4.0, il 60% delle aziende del campione sono diventate realtà manifatturiere digitali. Il nodo più difficile da sciogliere, ha evidenziato la ricerca, è il reperimento di figure professionali preparate a gestire gli aspetti della trasformazione digitale. Nella sede di Confindustria Emilia Area Centro a Bologna, nel pomeriggio, Banca Ifis, in collaborazione con il Gruppo 24 Ore, ha organizzato l'evento 'Fattore I: quale innovazione per il futuro delle pmi?' per annunciare il progetto dell'istituto che ha sede a Mestre (Venezia) e ragionare, con diversi protagonisti, sul futuro delle pmi attive nei settori manifatturieri. "Ifis è una Banca che nasce nel cuore delle imprese e per le imprese - ha spiegato Alberto Staccione, direttore generale, aprendo i lavori - da anni abbiamo iniziato un percorso di supporto alla diffusione della cultura di impresa. Grazie al nostro progetto 'Fattore I', che mette insieme le tradizionali tecniche di monitoraggio di mercati e imprese con web listening e big data, fotografiamo il presente per dare a tutti più spunti di riflessione. Speriamo che sia un contributo per le piccole e medie imprese - ha concluso - uno spunto di riflessione per prendere decisioni per il futuro". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        BANCA IFIS
        Vai alla rubrica: PMI



        Modifica consenso Cookie