Risparmio: italiani preferiscono bond ma cresce gestito

Intesa-Einaudi,poco alternativi, solo 3,6% guarda a criptovalute

(ANSA) - MILANO, DEC 1 - Le obbligazioni restano la prima forma di investimento per gli italiani con il 21,6% di chi ha risposto all'indagine di Intesa Sanpaolo e Centro Einaudi che ha posseduto obbligazioni negli ultimi 5 anni (era il 23,5 per cento nel 2019). I "tassi a zero" - spiega una nota che accompagna la ricerca - spingono sempre più obbligazionisti a cercare nuovi investimenti o ad attendere liquidi tempi migliori per questo tipo di investimenti. Cresce però il risparmio gestito e interessa il 17,3 per cento degli intervistati (15,3 nel 2019). Il 15% si interessa ai metalli preziosi - ed è la quota più elevata tra coloro che hanno mostrato interessi alternativi - anche a seguito del rally dei prezzi dell'oro (+20 per cento nel 2019 e +21 per cento nel 2020). Seguono assai indietro le criptovalute (3,6 per cento di interessati, in lieve aumento rispetto al 3,2% dello scorso anno), le opere d'arte (2,9 per cento) e gli investimenti in fondi etici (2,8 per cento). (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie