Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Borsa: Europa contrastata dopo Wall Street e inflazione Germania

Borsa: Europa contrastata dopo Wall Street e inflazione Germania

A Piazza Affari giù la Juve e Tim. Poco mosso l'euro sul dollaro

(ANSA) - MILANO, 29 NOV - Le Borse europee proseguono contrastate dopo l'avvio debole di Wall Street e l'inflazione in Germania che rallenta. Gli investitori restano alla finestra in attesa di domani quando arriverà il Pil degli Stati Uniti e l'intervento del presidente della Fed Jerome Powell. Sul fronte valutario è poco mosso l'euro sul dollaro a 1,0335.
    Piatto l'indice d'area stoxx 600. Poco mossa Francoforte (-0,08%), in calo Madrid (-0,2%), in terreno positivo Londra (+0,5%), Parigi (+0,2%) e Milano (+0,1%). I listini sono sostenuti dall'energia (+1,5%), con il prezzo del petrolio in rialzo. Il wti sale a 78,76 dollari al barile (+1,9%) e il brent a 85,12 dollari (+2,4%). Bene anche le banche (+1,4%) e le assicurazioni (+0,9%) mentre i rendimenti dei titoli di Stato continuano a scendere. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 190 punti con il tasso del decennale italiano al 3,83%.
    Nel Vecchio continente pensano le utility (-1,1%), con il gas che torna a rialzare la testa a causa delle temperature più rigide che minacciano gli stoccaggi. Ad Amsterdam le quotazioni salgono a 130 euro al megawattora (+6%).
    A Piazza Affari scivola Amplifon (-3,3%). Male la Juventus (-2,4%), dopo le dimissioni del consiglio d'amministrazione e le contestazioni della Consob sui conti. In calo anche Tim (-1,5%), con le mosse del governo sulla Rete unica. Sugli scudi Saipem (+3,5%). Avanzano anche Unipol e Tenaris (+2,1%) e ni (+1,6%).
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie