Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Borsa: Europa parte positiva e tenta il rimbalzo

Borsa: Europa parte positiva e tenta il rimbalzo

Le Borse asiatiche chiudono in calo, in scia con il tonfo di Wall Street.

Le Borse europee aprono in rialzo con gli investitori che fanno scattare le prese di profitto dopo le ultime sedute in forte calo. Sui mercati si respira un clima meno teso dei giorni scorsi in vista della Fed. Atteso nel pomeriggio il discorso di Jerome Powell alla Dollar Conference.
    Resta alta l'attenzione sul fronte della guerra in Ucraina da parte della Russia e gli effetti sull'economia globale.
    Avvio di seduta in rialzo per Francoforte (+0,97%), Parigi (+0,69%) e Londra (+0,76%). Bene anche Milano, in rialzo dello 0,86%.

Sul fronte dei titoli di Stato, tira il fiato anche lo spred. Il rendimento del Btp decennale italiano scende sotto il 4% toccato ieri e il differenziale con il Bund tedesco si raffredda leggermente a 235 punti. 

La Borsa di Milano (+0,6%) lima il rialzo iniziale, in linea con gli altri listini europei. Piazza Affari tenta il riscatto dopo la scia negativa dei giorni scorsi. Lo spread tra Btp e Bund scende ancora e si attesta a 234 punti, con il rendimento del decennale italiano al 3,94%. Scatta Saipem (+4,3%), dopo la firma del protocollo d'intesa con Trevi sulle perforazioni per i parchi eolici. Bene anche Unicredit (+1,5%) e Mediobanca (+1,3%) e Intesa (+0,5%) e Banco Bpm (+0,1%), mentre è in flessione Bper (-1,1%). In luce Tim (+1,1%), alle prese con le vicende della Rete Unica. In fondo al listino Nexi (-1%), dopo la vendita a Euronext della piattaforma tecnologica di trading di Piazza Affari.
   

Le Borse asiatiche chiudono in calo, in scia con il tonfo di Wall Street. Sui mercati continua il nervosismo in vista della riunione della Fed e con i timori di interventi più aggressivi sul rialzo dei tassi. Atteso nel pomeriggio il discorso di Jerome Powell alla Dollar Conference. Tiene banco anche la guerra in Ucraina da parte della Russia e gli effetti sull'economia globale. Chiusura in calo per Tokyo (-1,32%).Sul fronte valutario lo yen tratta vicino ai minimi in 23 anni sul dollaro, a 134,60, e si indebolisce anche sull'euro a 140,40. A contrattazioni ancora in corso positiva Hong Kong (+0,2%), piatta Shanghai (+0,01%), in calo Shenzhen (-0,7%). In flessione Seul (-0,5%) mentre è positiva Mumbai (+0,3%). Sul fronte macroeconomico in arrivo l'indice Zew del sentimento sull'economica tedesca e la produzione industriale dell'Eurozona. Dagli Stati Uniti l'indice dei principali prezzi di produzione, le scorte settimanali di petrolio (Api). In arrivo anche il report mensile dell'Opec.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie