Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Ad aprile calano gli occupati, ma +670mila su base annua

Ad aprile calano gli occupati, ma +670mila su base annua

Vola l'occupazione a termine, top dal 1977. Il tasso di disoccupazione scende all'8,4%

Ad aprile 2022, rispetto al mese precedente, dopo due mesi di forte crescita cala il numero degli occupati. Lo rileva l'Istat, spiegando che si riducono di 12mila unità su marzo mentre aumentano di 670mila unità su aprile 2021. Gli occupati restano sopra quota 23 milioni (a 23.021.000) mentre il tasso di occupazione resta stabile al 59,9%, il valore record registrato a marzo 2022. 

Prosegue la crescita dell'occupazione dipendente a termine: ad aprile - secondo quanto rileva l'Istat - i dipendenti a termine hanno raggiunto quota 3 milioni 166mila con un aumento di 9mila unità su marzo e una crescita di 354mila unità su aprile 2021 (+12,6%), oltre la metà dell'aumento complessivo degli occupati (+670mila in un anno). Per il numero degli occupati dipendenti a termine si tratta del dato più alto dal 1977, inizio delle serie storiche.

Ad aprile il tasso di disoccupazione cala all'8,4% diminuendo di 0,1 punti rispetto ad aprile e di 1,8 punti rispetto ad aprile 2021. Lo rileva l'Istat sottolineando che le persone senza lavoro sono 2 milioni 94mila con un calo di 17mila unità rispetto a marzo e di 428 mila unità su aprile 2021. Su base mensile aumentano le disoccupate donne (+22mila) mentre diminuiscono i senza lavoro uomini (-39mila). Diminuiscono le donne occupate rispetto a marzo (-43mila) mentre aumentano gli uomini (+31mila). Il tasso di disoccupazione della donne ad aprile sale al 9,6% (+0,2 punti) mentre quello degli uomini cala al 7,4% (-0,3 punti).

Dopo i cali di febbraio e marzo, ad aprile il tasso di disoccupazione nella zona euro è rimasto stabile al minimo storico del 6,8%, in discesa dall'8,2% di un anno prima. Stessa tendenza nell'Ue a Ventisette, dove la disoccupazione ad aprile è risultata al 6,2%, invariata rispetto al dato di marzo, in calo dal 7,5% nell'aprile 2021. Lo indica Eurostat. Anche in Italia la disoccupazione ad aprile è rimasta stabile all'8,4%, in calo rispetto al 10,2% di un anno prima. Lieve ribasso invece per la disoccupazione giovanile, passata in aprile al 13,9% dal 14% di marzo sia nella Ue che nella zona euro.




RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie