Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Mutui:Fabi,tornano a crescere rate non pagate dalle famiglie

Mutui:Fabi,tornano a crescere rate non pagate dalle famiglie

Improto contenuto ma è segnale di inversione tendenza

(ANSA) - ROMA, 16 APR - Dopo quasi sei anni torna a crescere l'ammontare delle rate dei mutui casa non pagate dalle famiglie.
    Secondo un'analisi del sindacato bancario Fabi, per effetto della pandemia "negli ultimi 12 mesi, infatti, è cresciuto di quasi 1 miliardo di euro l'ammontare delle rate non pagate relative ai mutui e ai prestiti concessi dalle banche". "Si tratta di una brusca inversione di tendenza, ancorché di importo apparentemente non rilevante, dopo quasi sei anni consecutivi di riduzione del credito deteriorato riconducibile alla clientela privata, calato progressivamente da maggio 2016" aggoiunge la Fabi. Il totale delle "sofferenze" delle famiglie, finanziariamente piegate dal Covid, è passato, da febbraio 2021 a febbraio 2022, da 11 miliardi e 559 milioni a 12 miliardi e 373 milioni con una crescita, in un anno, del 7,04% corrispondente, per l'esattezza, a 804 milioni. Da novembre 2021 a febbraio 2022: in soli tre mesi, si è registrato un incremento di 1 miliardo e 476 milioni (più 13,55%), segno che i bilanci familiari "soffrono". Per il segretario generale Fabi Lando Sileoni "Probabilmente sono i primi segnali negativi, i primi effetti della crisi economica generata dalla pandemia, solo in parte tamponata con le moratorie dello Stato ed emergono i primi segnali di incertezza delle fasce più deboli della nostra società" che la guerra fra Russia e Ucraina aumenterà. Per questo "il governo deve confermare una serie di interventi economici sui prestiti bancari fino al termine del conflitto, prorogando le garanzie sui nuovi prestiti e le moratorie sui mutui e i finanziamenti già erogati in passato, almeno fino al termine del conflitto tra Mosca e Kiev". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie