Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Borsa: Milano migliore in Europa con Tenaris e Stellantis

Borsa: Milano migliore in Europa con Tenaris e Stellantis

Bene Tim e banche, debole Diasorin. Scivola Iveco al debutto

(ANSA) - MILANO, 03 GEN - Piazza Affari mette a segno una prima seduta dell'anno come la migliore tra le Borse europee: con l'indice Ftse Mib che ha concluso in aumento dell'1,40% a 27.730 punti e l'Ftse All share in crescita dell'1,31% a 30.335 punti il listino di Milano ha infatti ampiamente 'battuto' gli altri mercati azionari del Vecchio continente, tutti con rialzi minori.
    Con Londra chiusa per festività, Parigi e Francoforte hanno infatti concluso la prima seduta del 2022 con l'identico aumento dello 0,9%, seguiti da Amsterdam e Madrid, che hanno segnato una crescita dello 0,6%. Giornata invece dal finale nervoso per i titoli di Stato europei, con una sensibile tensione sui tassi d'interesse nelle ultime battute: lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni è rimasto stabile a 132 punti base finali, ma il rendimento del prodotto del Tesoro ha chiuso all'1,2%, di fatto sul livello del picco più recente del primo novembre scorso. Cioè i massimi da metà luglio 2020.
    In questo scenario, in Piazza Affari i titoli migliori tra quelli a elevata capitalizzazione sono stati Tenaris, che ha concluso in rialzo del 3,9%, Stellantis (+3,8%), con Bper e Tim in aumento finale del 3,4%. Sul gruppo tlc hanno influito anche le ipotesi di riavvio del dossier sulla rete unica, ma acquisti consistenti si sono registrati anche sulle banche. Intesa ha infatti registrato un incremento del 3,1% e Banco Bpm del 2,8%.
    Negli altri settori Terna con un aumento di un punto percentuale ha raggiunto il suo massimo storico a 7,19 euro, mentre qualche vendita è stata accusata da Recordati e Amplifon, entrambi in calo dell'1,7%. Debole Diasorin, che ha lasciato sul terreno due punti percentuali e mezzo.
    Debutto negativo per Iveco: il gruppo che si è scisso da Cnh ha chiuso la seduta a 10,1 euro, con un calo del 9,1% rispetto al prezzo di riferimento di 11,122 euro indicato da Borsa Italiana, recuperando in parte dal minimo di 9,57 euro (-13,9%) segnato in corso di giornata. Cnh ha chiuso a 14,69 euro, in calo dell'1%.
    Tra i gruppi a minore capitalizzazione, balzo del 12% a 0,019 euro per Tiscali dopo l'accordo con Linkem. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie