Economia

Borsa: Evergrande, -8,61% a Hong Kong su crisi liquidità

Società immobiliare nega bancarotta, ma vendita asset in stallo

(ANSA) - PECHINO, 14 SET - Evergrande affonda alla Borsa di Hong Kong (-8,61%) per la montagna di debiti da oltre 300 miliardi di dollari: la società ha messo ancora in guardia dai rischi sulla liquidità per il calo delle vendite di case sul fronte domestico, con difficoltà attese anche a settembre sui report negativi dei media sul suo conto.
    Il numero due cinese degli sviluppatori immobiliari ha detto di essere in trattative con potenziali investitori per la vendita di asset, ammettendo la mancanza di "progressi significativi", in un file alla Borsa di Hong Kong. La società, finita sotto "una tremenda pressione", ha negato l'ipotesi di bancarotta. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie