Economia

Borsa: Milano positiva, brilla Diasorin, cala Saipem non Eni

Petroliferi poco mossi da decisione senza sorprese dell'Opec+

(ANSA) - MILANO, 01 SET - La prima seduta del mese di settembre, al giro di boa della settimana, garantisce a Milano un buon recupero (Ftse Mib +0,66%), sostenuto in primis dall' indice Pmi manifatturiero in aumento ad agosto. Sulla stessa linea, nel complesso positiva, si sono mossi i listini europei e quelli americani, in particolare dai tecnologici del Nasdaq mentre il Dow Jones ondeggia sulla parità, in ogni caso poco impressionati dai dati macro diffusi in giornata negli Usa, a partire dal sondaggio Adp sui nuovi posti di lavoro creati nel settore privato al di sotto delle attese, con gli investitori che attendono piuttosto i dati sull'occupazione di venerdì.
    A Piazza Affari ha brillato ancora Diasorin (+2,72%) aiutata dal covid che non molla, Terna (+2,27%), Leonardo (+2,26%) e Campari (+1,92%), quest'ultima in una buona giornata per i titoli retail nel Vecchio Continente. Segno meno invece per Interpump (-1,33%) e Saipem (-1%) ma non per Eni (+0,40%) con il petrolio che ha confermato la sua debolezza (Wti -1% a 67,7 dollari e Brent -0,81% a 71 dollari al barile) dopo la decisione dell'Opec+ di confermare il piano già tracciato di graduale aumento della produzione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie