Economia

Ue: indice Pmi composito sale a 59,2, picco ultimi 15 anni

Bene anche la manifattura, in linea con le attese i servizi

L'indice composito Pmi dell'Unione europea è salito a giugno oltre le stime a 59,2 punti rispetto ai 58 previsti. Si tratta del valore più alto degli ultimi 15 anni. In rialzo anche l'indice manifatturiero (63,1 contro 62,3 punti attesi) , mentre l'indice dei servizi è salito in linea con le previsioni a 58 punti.
    Guardando ai singoli paesi, l'indice Pmi manifatturiero tedesco sale a giugno a 64,9 punti (da 64,4 del mese precedente), oltre le stime degli analisti che si attendevano un calo a 63 punti. In rialzo oltre le attese anche l'indice Pmi servizi (a 58,1 dai 52,8 di maggio, contro una previsione di 55,7) e l'indice Pmi composito (60,4 da 56,2 del mese precedente, contro una previsione di 57,5).
    In Francia l'indice Pmi manifatturiero segna a giugno un calo a 58,6 punti (da 59,4 del mese precedente), dato inferiore alle attese degli analisti che avevano previsto un aumento a 59 punti. Aumentano invece, ma meno delle attese, l'indice relativo ai servizi (57,4 punti da 56,6 del mese precedente, contro una previsione di 59,5), che registra il livello più alto da 38 mesi, e l'indice composito (57,1, da 57 del mese precedente; l'attesa era per un rialzo a 59), che tocca i massimi da 11 mesi.
    L'indice Pmi manifatturiero del Regno Unito, infine, sale oltre le stime a 64,2 punti. Rallentano invece sia rispetto al dato precedente sia rispetto alle stime degli analisti gli indici dei servizi e quello composito, entrambi a 61,7 punti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie