Economia

Borsa: Milano gira in calo (-0,15%), giù Moncler e Atlantia

Spread stabile sotto 105 punti, prosegue corsa Stellantis

Piazza Affari gira in calo adeguandosi all'andamento degli altri listini europei ad eccezione di Londra, che resiste in parità. L'indice Ftse Mib lascia sul campo lo 0,22% a 25.259 punti, frenato da Moncler (-1,65%) dopo il taglio delle raccomandazioni di Hsbc su Kering, Burberry e Richemont, scese a 'hold' (tenere in portafoglio) rispetto al precedente consiglio di acquistare. Segno meno anche per Inwit (-1,23%), Atlantia (-1,14%), Unipol (-0,86%) e Cnh (-0,91%), a differenza di Stellantis (+1,12%), che prosegue la marcia seppure più a rilento.
    Pochi gli altri rialzi, limitati a Tenaris (+0,8%), con il greggio (Wti +0,84% a 73,46 dollari al barile) e l'acciaio (+0,76% a 4.901 dollari la tonnellata) in rialzo, Campari (+0,9%), sulla scia del rialzo delle stime per l'intero esercizio di Perdon Ricard (+2% a Parigi), Fineco (+0,76%) ed Eni (+0,65%).
    Resistono in territorio positivo Mediolanum (+0,34%) Banca Generali (+0,39%) e Buzzi (+0,27%), girano in calo invece Banco Bpm (-0,07%), Unicredit (-0,08%) e Intesa Sanpaolo (-0,32%), insieme a Poste (-0,31%), con lo spread tra Btp e Bund tedeschi stabile sotto quota 105 punti (104,3). Tiene Mps (+0,21%), bene la Roma e la Juventus (+0,9% entrambe) insieme alla Lazio (+1,13%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie