Economia

Scavolini, Valter Scavolini, produzione resta in Italia

All'estero solo prodotto finito. In un libro 60 anni azienda

(ANSA) - PESARO, 22 GIU - "La produzione rimarrà in Italia, all'estero continueremo a mandare il prodotto finito": a dirlo è Valter Scavolini, presidente dell'omonima azienda di cucine di Pesaro, nel corso della presentazione del libro "Valter Scavolini, la vita come grande impresa", scritto da Luca Masia per Mondadori editore. L'imprenditore ha spiegato che la sfida per la crescita "passa dai mercati internazionali, oggi siamo presenti in parecchie nazioni del mondo". Parlando del successo della sua impresa, Scavolini ha sottolineato l'importanza delle "idee nuove, è per questo che è necessario collaborare sempre con nuovi designer". Sul futuro dell'azienda, il presidente ha spiegato che "sarà compito dei figli e dei nipoti dare continuità, oggi mi limito solo a qualche consiglio". Intanto "è fondamentale vaccinarsi per uscire quanto prima dalla pandemia, poi sono sicuro che il Paese, con l'aiuto del governo, si riprenderà" ha sottolineato. Nel libro sono ripercorsi i i 60 anni di storia dell'impresa di famiglia. Dalla creazione delle prime cucine a Raffaella Carrà prima e Lorella Cuccarini poi come grandi testimonial, con il fortunato claim "la più amata dagli italiani". Scavolini ha raccontato aneddoti e rispolverato ricordi, a cominciare dalla grande avventura nel basket. "Un imprenditore - ha detto - quando arriva ad essere nominato Cavaliere del lavoro raggiunge il massimo del traguardo".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie