Economia

Finanziamenti agevolati, webinar per le aziende lombarde

Skille-Eco di Bergamo, per contributi anche a fondo perduto

Un webinar gratuito per aiutare le aziende lombarde ad approfittare della finanza agevolata e ottenere contributi anche a fondo perduto. L'appuntamento, al quale ci si potrà iscrivere fino al 30 giugno, si concentrerà su quattro bandi della Regione Lombardia: Patrimonializzazione pmi, Tech fast/innovazione tecnologica, Economia circolare e Brevetti.
    L'iniziativa di Skille-Eco di Bergamo è svolta in collaborazione con Europartner Milano, società specializzata nell'assistere le aziende per l'accesso a strumenti di finanza agevolata. I quattro bandi saranno illustrati da due esperti che raccoglieranno anche le domande e i dubbi dei partecipanti ai quali sarà risposto in diretta durante il webinar.
    Ad esempio, la misura per favorire il rafforzamento patrimoniale delle piccole e medie imprese lombarde verrà attuata con apposito bando della direzione generale Sviluppo Economico della Regione: ha una dotazione complessiva di 140 milioni, di cui 100 di risorse proprie di Finlombarda, 15 di risorse regionali per contributo a fondo perduto e 25 sempre di risorse regionali da concedere a titolo di garanzia. Il bando è in attesa del decreto attuativo.
    "La filiera del credito - afferma l'assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lombardia, Guido Guidesi - offre opportunità alle imprese. La patrimonializzazione delle Pmi ha l'obiettivo di fare in modo che la filiera del credito non abbia più alibi nei confronti delle aziende, che avranno un rating migliore, rispetteranno principi e coefficienti, il che le renderà più solide e degne di ottenere finanziamenti".
    Considerando tutti i settori (quindi non solo lo Sviluppo Economico), gli stanziamenti della Regione per le imprese lombarde - erogati direttamente o attraverso la struttura di Finlombarda - ammontano a circa 2,5 miliardi di euro, come dichiarato dallo stesso Guidesi.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie