Economia

Borsa: Milano piatta con l'Europa dopo l'apertura di Wall Street

Confermato scivolone materie prime dopo ipotesi su Fed, oro -4%

(ANSA) - MILANO, 17 GIU - Pochi spunti sui mercati azionari del Vecchio continente dopo l'avvio incerto di Wall Street: la Borsa migliore è quella di Madrid che sale dello 0,3%, con Parigi e Francoforte in rialzo dello 0,1%, Milano sulla parità con Amsterdam. Limata dello 0,1% Londra. Senza grandi variazioni anche lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni: il differenziale viaggia attorno ai 101 punti, con il rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,835%.
    A Piazza Affari (indice Ftse Mib -0,05%) pesanti Prysmian (-1,9%), Enel (-1,8%) e Diasorin, che cede un punto e mezzo percentuale. Qualche acquisto sulle banche anche se rimane della tensione sui titoli di Stato europei: Unicredit cresce dell'1,6%, con Intesa in rialzo di un punto percentuale.
    A Francoforte sempre crollo verticale per CureVac dopo che il laboratorio tedesco ha annunciato che il suo principale candidato al vaccino Covid-19 ha mostrato solo il 47% di efficacia: il titolo del gruppo farmaceutico cede il 50% a 41 euro.
    Dopo le ricostruzioni di una Fed più 'falco' del previsto e soprattutto con l'ipotesi di un rialzo dei tassi, confermato lo scivolone della notte sui mercati internazionali per le materie prime: l'oro cede il 4% a 1.785 dollari l'oncia, l'argento il 5% come il platino, il palladio oltre il 6%. Tiene invece il petrolio che viaggia sulla parità poco sotto quota 72 dollari al barile. Sempre inferiore alla soglia dell'1,2 il cambio tra euro e dollaro. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie