Economia

Torna #cambiagesto,campagna contro inquinamento da mozziconi

Iniziativa Philip Morris Italia con Retake e Plastic Free

(ANSA) - ROMA, 04 GIU - In occasione della Giornata mondiale dell'ambiente torna #cambiagesto, la campagna promossa e finanziata da Philip Morris Italia, che mira a sensibilizzare sul corretto smaltimento dei mozziconi di sigaretta. Giunta al suo terzo anno l'iniziativa coinvolgerà nuove città italiane, partendo da Napoli, Perugia, Matera e Pescara, per un totale di 18 città, che ospiteranno nelle piazze e nelle vie principali le azioni di sensibilizzazione svolte dalle associazioni ambientaliste partner: Retake, movimento no-profit attivo nell'ambito della tutela ambientale, e Plastic Free, impegnata nella sensibilizzazione sui temi dell'inquinamento causato dalla plastica. La campagna, che ha ottenuto il patrocinio del ministero della Transizione ecologica, prevede anche il coinvolgimento di centinaia di tabaccherie in tutta Italia dove, oltre alla distribuzione di materiale informativo, verranno messi a disposizione dei fumatori adulti oltre 270.000 posaceneri tascabili. Obiettivo della campagna, si legge in un comunicato, è "stimolare una presa di coscienza collettiva sul tema dell'inquinamento da mozziconi, con l'obiettivo di proteggere l'ambiente e tutelarne la biodiversità". Un problema che pesa ben 800.000 tonnellate. Questa la quantità stimata dei mozziconi dispersi ogni anno nell'ambiente in tutto il mondo; piccoli rifiuti che, se non gestiti correttamente, possono inquinare l'ecosistema marino e terrestre. "#Cambiagesto è parte fondamentale della nostra strategia di sostenibilità", spiega il responsabile comunicazione e sostenibilità di Philip Morris Italia, Michele Samoggia. "L'inquinamento da mozziconi - prosegue - si risolve solo agendo sulla prevenzione, grazie ad azioni sinergiche ed efficaci in grado di coinvolgere una pluralità di soggetti: aziende, tabaccherie, istituzioni, Terzo settore". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie