Economia

Banche: Fabi, 97 miliardi npl, concentrati in aziende e al Nord

Segretario Sileoni, creare condizioni per la ripartenza

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - Quasi 97 miliardi di euro di crediti deteriorati, di cui la metà concentrata nel Nord Italia e solo il 40% distribuito tra Centro e Sud con le aziende che ne rappresentano la parte maggiore (71,1 miliardi di euro). Il sindacato bancario Fabi sottolinea l'impatto della crisi Covid che emerge dai dati e il segretario Lando Mario Sileoni esorta il governo "a mettere in condizione questi soggetti di poter ripartire. Dove ci sono più imprese, la crisi economica dovuta anche al Covid ha colpito di più. Un argomento che sta noi a cuore, e ne abbiamo fatto una battaglia, è l'approvazione della norma che consente di allungare le scadenze per rimborsare i prestiti per l'acquisto delle abitazioni finite all'asta". Sono così Lombardia (24%), Lazio (13%), Emilia-Romagna (9%), Veneto (8%) e Toscana (6,7%) le regioni con più sofferenze; Trentino-Alto Adige (2%), l'Umbria (1,9%) e Liguria (1,8%) quelle meno esposte. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie