Borsa: Europa fiacca con futures, Milano in testa (+0,4%)

Sale fiducia investitori, sprint BionTech dopo ordine vaccini Ue

(ANSA) - MILANO, 10 MAG - Si confermano fiacche le principali borse europee nonostante il rialzo della fiducia degli investitori nel Continente, con l'indice Sentix salito da 13,1 a 21 punti. Milano (Ftse Mib +0,4%) è la migliore seguita da Madrid (+0,13%). Piatta Londra (-0,02%), negative Parigi e Francoforte (-0,2% entrambe). Contrastati i futures Usa (Dow Jones +0,2% e Nasdaq -0,19%) in vista dell'intervento del presidente della Fed di Chicago Charles Evans. Prosegue intanto la stagione delle trimestrali, con Brembo (+1,81%) che accelera dopo i conti, attesi anche da Popolare Sondrio (+3,14%), Fiera Milano (+1,13%) e Risanamento (+0,5%), mentre stacca la cedola Webuild (-0,38%). Presentano i conti anche Lonza (-1%), Suez (+0,08%), Man (+29,1%), spinta dal riavvio del riacquisto di minoranze azionarie da parte di Volkswagen (+0,46%) tramite la controllataTraton e BionTech (+10,2%) dopo l'ordine di vaccini dell'Ue da 1,8 miliardi di dosi di sabato scorso .
    Scende a 116,8 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, sale il greggio (Wti +0,5% a 65,22 dollari al barile) insieme ai metalli, a partire dal ferro (+6,59% a 1.285 dollari la tonnellata) e dall'acciaio (+2,59% a 5.819 dollari la tonnellata).
    Acquisti su Rio Tinto (+2,68%), Bhp (+1,9%), ArcelorMittal (+1,7%) e Thyssen (+2,15%). Bene i petroliferi Repsol (+1,24%) e Bp (+1,9%), più caute Shell (+0,58%) ed Eni (+0,4%). In luce i bancari Sabadell (+4,74%), SocGen e Credit Agricole (+2,4 entrambe), Lloyds (+1,93%) e Barclays (+1,7%). In Piazza Affari, salgono Banco Bpm (+3%), Unicredit (+2,6%) e Bper (+2,4%), indicate come protagoniste di una prossima aggregazione bancaria. Più cauta Intesa (+0,72%), in controtendenza Mps (-0,33%). Acquisti sugli automobilistici Renault (+2,25%), Bmw (+0,9%) e Stellantis (+0,4%). Debole Ferrari (-0,8%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie