Recovery: precompilata Iva e -19% evasione entro 2026

Gli obiettivi del piano nazionale, con digitale e data mining

Ridurre, entro il 2026, la "propensità a evadere" le tasse del 19% rispetto al 2019. Con una serie di misure che ruotano attorno all'uso del digitale, al data mining, ma anche alla collaborazione con i contribuenti attraverso le lettere di compliance' dell'Agenzia delle entrate.

E' uno dei milestones del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Entro la metà del 2023 arriva la dichiarazione precompliata per 2,3 milioni di partite iva (su 4 milioni) per le dichiarazioni 2022. Entro il 2024 è previsto un aumento del 20% delle compliance letters, da cui il recovery si aspetta un calo del 5% dei 'falsi positivi' e un +15% del gettito. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie