Economia

Mediaset: corre in Borsa con report positivi degli analisti

Titolo vicino ai massimi recenti, scambi molto forti

(ANSA) - MILANO, 28 APR - Si rafforza l'ottima seduta di Mediaset in Piazza Affari con una raffica di report postitivi degli analisti finanziari dopo i conti 2020, le stime sulla raccolta pubblicitaria della prima parte dell'anno e l'avvio di una strada più conciliante con Vivendi: il titolo del Biscione ha raggiunto rialzi dell'8% a 2,6 euro, non lontano dai massimi recenti toccati a metà marzo a quota 2,7.
    Molto forti gli scambi, pari in chiusura di giornata a quasi 6 milioni di azioni passate di mano, contro i 2,3 milioni della vigilia e le 640mila di lunedì. In genere tutti gli analisti stanno alzando il prezzo obiettivo del titolo Mediaset e pochi ne stanno toccando il giudizio. In particolare, Morgan Stanley ha migliorato il target price da 2,4 a 3 euro, Banca Akros lo ha alzato da 2,1 a 2,7 euro, Mediobanca è stata più cauta con un aumento da 2,19 a 2,38.
    Gli analisti di piazzetta Cuccia in particolare dicono che il Biscione ha pubblicato "numeri solidi e ha fornito una visione rassicurante per il 2021, poiché le prospettive pubblicitarie rimangono favorevoli. Riteniamo che la mossa coraggiosa sia stata sul lato della governance, con la decisione di adottare una posizione più proattiva nei confronti degli azionisti" con lo spostamento della sede legale in Olanda e con la convocazione delle assemblee straordinarie dove si potranno verificare le intenzioni di Vivendi. "Un accordo con il gruppo francese potrebbe facilitare e accelerare il processo di consolidamento", conclude Mediobanca securities.
    Ubs ha migliorato il prezzo obiettivo a 2,6 euro da 2,25, premiando stime sulla pubblicità migliori delle stime e un debito netto in calo, lasciando come fa Equita comunque un giudizio 'neutral' sul titolo. JPMorgan, infine, ha alzato il rating sull'azione da 'neutral' a 'overweight' e il target price da 2,4 a 3 euro, premiando non solo le stime sulla pubblicità ma anche il contenimento dei costi del gruppo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie