Borsa: Milano ferma (-0,2%), bene Tod's e Banco, giù Moncler

Spread risale sopra i 102 punti, nuovo calo per la Juventus

(ANSA) - MILANO, 23 APR - Piazza Affari resta ancorata sotto la parità (Ftse Mib -0,22% a 24.343 punti) a fine mattinata, con lo spread tra Btp e B und tedeschi in rialzo a 102,3 punti. Non cambia molto il paesaggio del listino milanese con Tod's (+8,78%) sempre in forte rialzo dopo il rafforzamento nel capitale di Lvmh, salita al 10%. Prosegue anche la caduta di Moncler (-6,82%), dopo conti che, secondo gli analisti di Equita, sono stati "appena sopra le attese" in termini di ricavi. Il titolo azzera in questo modo due rialzi consecutivi sulla scia dei risultati dei rivali. Accelera Banco Bpm (+1,11%), miglior titolo tra le blue chip, seguita da Poste (+1,05%), Unipol (+0,97%), Stellantis (+0,58%) e Unicredit (+0,66%). Rialzo più modesto per Bper e Tim (+0,55% entrambe), segno meno per Recordati (-1,42%), Buzzi (-1,03%) e Inwit (-0,99%). Fiacca Intesa (-0,25%), positiva Creval (+1,23% a 12,39 euro), che accelera nell'ultimo giorno dell'Opa di Credit Agricole, mantenendosi comunque al di sotto del prezzo di 12,5 euro. Il greggio poco mosso sotto i 62 dollari al barile (Wti +0,15% a 61,5 dollari) non favorisce né Eni (-0,55%) né Saipem (-0,85%). Nuovo calo per la Juventus (-1,0678%), che ha archiviato il progetto Superlega con un vero e proprio tonfo in Borsa due giorni fa. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie