Borsa: Europa accelera dopo Lagarde su ripresa, Milano +0,9%

Futures Wall Street in rialzo dopo indice Fed Chicago e sussidi

Allungano il passo le principali borse europee dopo la previsione della presidente della Bce Christine Lagarde sull''Eurozona, che nel corso dell'anno vedrà una "solida ripresa dell'attività". Milano sale dello 0,9%, Francoforte dello 0,65%, Parigi dello 0,7%, Madrid dell'1,1% e Londra dello 0,34%). Ridiscende a 102,5 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, mentre girano al rialzo i futures su Wall Street e sono poco variati quelli sul Nasdaq (-0,04%), con il balzo dell'indice manifatturiero della Fed di Dallas (+1,71 punti) e l'inatteso calo delle richieste di sussidi di disoccupazione.

Acquisti sui bancari Bbva (+2,77%), Santander (+1,2%), Bnp (+0,87%) e Commerzbank (+0,86%). Scivola invece Credit Suisse (-4,69%), costretta a emettere bond convertibili per 1,8 miliardi di franchi (1,66 miliardi di euro) per far fronte al fallimento del fondo speculativo Archegos. In Piazza Affari migliora Banco Bpm (+1%), ancora cauta invece Bper (+0,18%), fiacca Intesa (-0,07%), deboli Unicredit (-1%) e Creval (-0,72% a 12,35 euro), sotto ai 12,5 euro offerti da Credit Agricole (+0,3%) nell'ambito dell'Opa.

Inverte la rotta il greggio (Wti +0,15% a 61,43 dollari) e riducono il calo i petroliferi Shell (-0,8%), Total (-0,45%) e Bp (-0,02%), mentre Eni si porta in parità. Bene gli automobilistici Valeo (+3,7%), Bmw (+1,2%) e Volkswagen (+1,25%). Effetto conti trimestrali su Renault (-1,8%), che ha chiuso i primi 3 mesi dell'anno con vendite inferiori alle stime degli analisti, contrastate Stellantis (-0,73%) e Cnh (+0,68%), fiacca la Juventus (-0,4%) dopo il crollo della vigilia con il fallimento del progetto Superlega.    

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie