Borsa: Milano resiste (+0,22%) bene Moncler, crolla Juventus

Il rilancio dell'Opa di Credit Agricole spinge Creval, giù Bper

(ANSA) - MILANO, 21 APR - Piazza Affari riduce il rialzo ma resiste in territorio positivo (Ftse Mib +0,22%) a fine mattinata, spinta da Moncler (+2,91%) sulla scia dei conti trimestrali di Kering, mentre scivola la Juventus (-12,55% a 0,76 euro) dopo che lo stesso presidente Andrea Agnelli ha riconosciuto la fine del progetto Superlega. Il calo del greggio (Wti -1,39% a 61,81 dollari) in vista delle scorte settimanali Usa non frena Tenaris (+0,9%) e Eni (+0,44%), scambiate sotto ai massimi della mattinata, mentre gira in calo Saipem (-1,21%).
    Rialzi per Nexi (+1,81%), che ha avviato una partnership con l'operatore Fiskl, attivo con le piccole imprese, Pirelli (+1,25%) ed Stm (+1,29%), sulla scia della trimestrale di Asml Holding. Pesa tra i bancari Bper (-1,52%) nonostante il calo dello spread a 100,8 punti. Giù anche Unicredit (-0,83%), Banco Bpm (-0,53%) e Intesa (-0,33%), mentre prosegue la corsa di Creval (+3,85% a 12,42 euro), ancora sotto però ai 12,5 euro del rilancio dell'Opa di Credit Agricole, che ha oltre il 52% della banca e può contare sull'appoggio dei grandi soci. Rialzi per Leonardo (+0,76%), Exor (+0,83%) e Stellantis (+0,55%), al di sotto dei massimi della mattinata. Segno meno per Diasorin (-1,03%), Atlantia (-0,9%) e Amplifon (-0,87%) (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie