P.a: Flp, diventi efficiente o il recovery plan fallirà

Carlomagno, servono assunzioni e valorizzazione delle competenze

(ANSA) - ROMA, 16 APR - "Senza una pubblica amministrazione efficiente il Recovery Plan è destinato al fallimento". È questo l'allarme del segretario generale della FLP - Federazione dei Lavoratori Pubblici e delle Pubbliche Funzioni, Marco Carlomagno, durante il suo intervento oggi all'evento "Italia 2021. Le sfide della Pubblica Amministrazione" dove indica le parole d'ordine: assunzioni, cambio di mentalità, valorizzazione delle competenze.
    Ha aperto i lavori il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, che ha definito il lavoro pubblico "protagonista della sfida della modernità" e indicato come imminente l'atto di indirizzo per il rinnovo dei contratti pubblici.
    Con un'età media di 56 anni, superiore a quella degli altri Paesi europei, e con pericolose carenze di personale, la Pubblica Amministrazione italiana da circa 15 anni è rimasta bloccata sul piano della formazione e degli investimenti, addirittura dimezzati quelli sul capitale umano, secondo Flp. Il sindacato indica quindi come primo passo necessario aumentare l'occupazione, con "una massiccia operazione di reclutamento". Su questo fronte, il presidente di Aran, Antonio Naddeo, ha registrato "l'impegno del governo a trovare nuove risorse per lo sblocco del turnover e il rinnovo dei contratti della PA" e il sempre sul punto il presidente dell'INPS, Pasquale Tridico, ha detto di apprezzare il "nuovo corso e lo slancio nel reclutamento promosso dal ministro".
    Concorde anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Vincenzo Amendola, che ha definito "centrale" il capitale umano della PA per la ripresa economica".
    Mentre il vicepresidente del Parlamento Europeo Fabio Massimo Castaldo ha detto che "con lo sblocco del turnover è importante che si ricerchino le necessarie figure professionali per la PA rivedendo anche le procedure concorsuali". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie