Borsa: Milano in rialzo (+0,8%), dopo le parole di Draghi

Bene le banche, giù i petroliferi. Guadagnano Diasorin e Moncler

(ANSA) - MILANO, 16 APR - Avanza di qualche decimale Piazza Affari (+0,8%), in linea con le principali Borse europee, dopo le parole del premier, Mario Draghi, su un allentamento delle restrizioni per la pandemia dal 26 aprile, sulla campagna vaccinale e sulle misure economiche in vista. Il Covid 19, insieme ad alcune tensioni internazionali, resta protagonista e l'oro ne è testimone (+1,8%) a 1.778 dollari l'oncia.
    A Milano spiccano tra i farmaceutici Diasorin (+2,4%) e nel lusso Moncler (+2,3%). Vanno bene le auto, in particolare Stellantis (+1,4%) e nell'industria emergono Buzzi (+1,4%) e Prysmian (+1,2%). Sono in forma le banche, iniziando da Banco Bpm (+1,4%), Unicredit (+1%), nel giorno di un messaggio ai dipendenti del nuovo ad, Andrea Orcel, Intesa (+0,7%), non Bper (-0,4%). Spread in leggera salita a 101,8 punti, col rendimento del decennale italiano allo 0,74%. Positiva Atlantia (+1%), con in programma la settimana prossima un Cda sull'offerta per Aspi.
    In coda i petroliferi, come il comparto in Europa, con perdite da Saipem (-1,9%), a Tenaris (-1,5%) e Eni (-0,6%), col greggio in calo (wti -0,8%) a 62,9 dollari al barile. Fuori dal listino principale corre Ovs (+9,3%) il giorno dopo i conti. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie