Borsa: Milano peggiora (-0,77%), giù Unicredit e Banco Bpm

Spread stabile a 100 punti, cede Eni, sprint Atlantia e Saipem

(ANSA) - MILANO, 08 APR - Peggiora Piazza Affari nell'ultima mezz'ora di scambi (Ftse Mib -0,77% a 24.530 punti), con lo spread tra Btp e Bund tedeschi stabile a 100 punti base ed il rendimento decennale in calo di 2,7 punti allo 0,664%. Scivolano Unicredit (-3,15%), dopo un incontro con gli analisti a porte chiuse in vista della trimestrale e Banco Bpm (-2,61%). Più caute Bper (-1,48%), Intesa (-1,39%), Mps (-1,37%) e Mediobanca (-1,32%). Poco mossa Creval (+0,08%), con l'Opa di Credit Agricole in corso. Corre Atlantia (+3,77%), spinta dall'offerta di Acs (-0,71% a Madrid), che ha messo sul piatto 10 miliardi per la quota in Aspi. Segno meno invece per Eni (-2,14%), con il greggio Wti in calo dello 0,9% a 59,24 dollari al barile, mentre si muove in controtendenza Saipem (+2,42%), spinta da un report di Mediobanca, che prevede un rendimento migliore dell'indice (outperform) grazie all'impegno del Gruppo nella transizione energetica. Segno meno per Tim (-2,49%), in coda ai rivali europei. Giù anche Stellantis (-2,17%) insieme al resto del settore auto, Unipol (-2,62%) e Leonardo (-1,47%). Bene Moncler (+1,98%) con Armani alla ricerca di un partner e Campari (+1,35%) la cui assemblea degli azionisti ha approvato un dividendo in contanti di 0,055 euro per azione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie