Mps: Profumo-Viola,abbiamo tirato fuori non creato il marcio

Arrivati su invito di Bankitalia. Chiederemo revisione radicale

(ANSA) - ROMA, 07 APR - "Non siamo stati noi a creare il 'marcio' nel Montepaschi. Noi quel marcio l'abbiamo tirato fuori, scoprendo il 'mandate agreement' segreto che regolava i rapporti tra Mps e Nomura". E' quanto affermano l'ex presidente di Mps Alessandro Profumo e l'ex Ad, Fabrizio Viola a commento delle motivazioni della sentenza di condanna da parte del Tribunale di Milano annunciando che in appello "chiederemo la revisione radicale della sentenza di primo grado".
    Profumo e Viola, che ricordano di aver fatto loro luce su i derivati Alexandria e Santorini, in una lunga nota raccontano: "nel 2012, su invito della Banca d'Italia, abbiamo assunto l'incarico di presidente (Profumo) e di amministratore delegato (Viola) di Mps. Il quadro macroeconomico era difficilissimo, per la crisi del rischio Italia, e la situazione della banca disperata. Quindi è stata una scelta fatta per spirito di servizio e non certo per convenienza personale. In particolare, Profumo ha rinunciato al compenso per il suo incarico di presidente". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie