Victoria's Secret chiude fino a 50 negozi nel 2021

Ma la trimestrale del gruppo meglio delle attese, traina il marchio per la cura del corpo

Sembrano peggiorare le già cattive acque in cui naviga ormai da tempo uno dei marchi più seducenti dell'ultimo decennio: Victoria's Secret chiuderà quest'anno fino ad ulteriori 50 punti vendita in Usa e Canada.

Un nuovo ridimensionamento per il brand statunitense di biancheria intima, provato dalla pandemia e dalle incertezze dell'ultimo anno sui passaggi proprietari, nonostante una boccata di ossigeno arrivata proprio in giornata dai conti trimestrali del gruppo. A nulla è valso anche il recente annuncio di un drastico cambio di strategia con il lancio di una linea di costumi da bagno dedicata alle taglie forti.

Il futuro di Victoria è quindi incerto, nonostante i numeri dell'ultimo trimestre dell'anno con il fatturato del gruppo salito del 2,4% a 4,818 miliardi di dollari e l'utile cresciuto del 64,3% a 860,3 milioni di dollari, mentre continua a crescere l'altro marchio di L Brands, Bath & Body Works. Per i prodotti di bellezza e cura del corpo è infatti prevista un'espansione con l'apertura di circa 50 punti vendita al di fuori dei centri commerciali. In totale tra Stati Uniti e Canada ci sono quasi 1750 negozi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie