Gentiloni, Recovery Italia buona base ma va rafforzato

'Spero Roma sia un interlocutore stabile'

(ANSA) - BRUXELLES, 18 GEN - "Il piano italiano di Recovery è ampiamente convergente con i nostri obiettivi e politiche generali, ma come molti altri deve essere discusso e rafforzato dal punto di vista delle riforme, delle raccomandazioni Ue, dei dettagli sul calendario e degli obiettivi che vogliamo raggiungere. Abbiamo una base molto buona ma dobbiamo lavorare per rafforzarla, non vale solo per l'Italia ma per tutti": lo ha detto il commissario all'economia Paolo Gentiloni al termine dell'Eurogruppo.
    Interpellato sulla siatuazione italiana, Gentiloni ha risposto: "Per noi è difficile commentare", ma "in ogni modo speriamo di avere un interlocutore stabile, in quanto l'Italia sarà cruciale per il successo del NextGeneration plan e noi abbiamo bisogno di interlocutori stabili".
    Più in generale, Gentiloni ha detto che "la crisi ha aggravato gli squilibri economici pre-esistenti, che stavano recedendo prima del Covid. Per esempio il debito pubblico è aumentato di più nei Paesi più colpiti economicamente dalla crisi, che erano anche quelli con il debito più elevato prima della pandemia". Il sostegno economico dei governi "è stata ed è la cosa giusta da fare, dobbiamo fornirlo per tutto il tempo necessario, consapevoli della necessità di affrontare gli squilibri al momento appropriato". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie