Borsa: Europa incerta dopo Wall street, Milano -1%

Piazza Affari la peggiore con credito, Banco Bpm -4%

(ANSA) - MILANO, 02 DIC - Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa dopo l'avvio di Wall street, con la sola Londra (indice Ftse 100 +0,9%) un po' più convinta in terreno positivo. Madrid infatti sale di qualche frazione di punto, con Parigi che cede lo 0,3% e Francoforte lo 0,5%. Più debole Milano, che perde l'1% con l'indice Ftse Mib appesantito dalle banche.
    Le vendite sul settore del credito in Piazza Affari seguono lo scivolone dei primi due giorni della settimana di Unicredit, che oggi ondeggia attorno alla parità poco sotto quota otto euro.
    Nonostante l'assenza di tensioni sui titoli di Stato italiani, in Borsa a Milano il calo più evidente nel paniere a elevata capitalizzazione è quello del Banco Bpm, che scende del 4% a 1,8 euro netti. Vendite anche su Unipol (-3,6%), Stm (-3,5%), Banca Generali (-3,2%) e Atlantia, in ribasso di tre punti percentuali a 15,1 euro.
    In calo di oltre due punti Tim, in linea con il listino generale Fca (-1%), chiaramente positiva Moncler, che sale dell'1,5% a quota 41,7. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie