Ivass: entra in network finanza sostenibile banche centrali

Per favorire metodologie e best practices del settore

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - Ivass è entrata a far parte del "Network for Greening the Financial System" (NGFS), costituito a Parigi nel dicembre 2017 su iniziativa della Banca di Francia e della Banca d'Olanda.
    Il Network, spiega una nota, mette in contatto banche centrali e autorità di supervisione interessate allo sviluppo della finanza sostenibile e ha l'obiettivo di definire best practices, favorire l'individuazione di metodologie comuni per la gestione del rischio climatico e ambientale nel sistema finanziario e contribuire alla diffusione della "green finance".
    L'Ivass ricorda come la finanza sostenibile sia destinata ad assumere sempre più importanza e l'attenzione all'ambiente e al clima sono diventati fondamentali nell'orientare le scelte degli investitori.
    Aderendo al Network, l'IVASS contribuirà attivamente ai filoni di ricerca su attività di valutazione e analisi dei rischi connessi alla stabilità del sistema e dei mercati per i profili assicurativi.
    Prendono parte all'NFGS le maggiori Banche Centrali, gli Organi di Vigilanza - tra cui BCE, Banca d'Italia e altre sette BCN dell'area euro - e istituzioni internazionali come la BRI, la Banca Mondiale, l'OCSE, la BERS e il Sustainable Insurance Forum (SIF). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie