Confindustria: risalita stoppata, rischio nuova caduta

Seconda recessione e allarme occupazione,lavoro ripunta in basso

Confindustria evidenzia il "rischio di nuova caduta",  una "seconda recessione" per l'Italia con il Pil del quarto trimestre atteso "di nuovo in calo". Il centro studi di via dell'Astronomia lo indica con il rapporto mensile 'congiuntura flash' sottolineando le criticità: "Peggiorano i servizi", ma anche l'industria vede una "risalita stoppata". La domanda interna e "fragile" e "con la seconda ondata di pandemia è previsto un nuovo stop a fine 2020" per gli scambi del commercio mondiale. Ed è allarme per uno "stop dell'occupazione": gli economisti di Confindustria rilevano che "l'occupazione si è di nuovo appiattita a settembre, dopo la risalita temporanea a luglio-agosto. La disoccupazione sembra ripuntare verso il basso, come a marzo-aprile, per la contrazione della forza lavoro. Il quarto trimestre anche per l'occupazione si preannuncia in negativo". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie