Borsa: Milano fatica con Europa, male Bper, sale Fineco

Giù Pirelli, Leonardo e Unicredit. Campari sfrutta trimestrale

(ANSA) - MILANO, OCT 27 - Vendite da Covid su tutte le Borse europee (male soprattutto Madrid e Parigi) e Piazza Affari non fa eccezione: dopo una giornata in progressivo ribasso, l'indice Ftse Mib ha chiuso in calo dell'1,53% a 18.654 punti, mentre l'Ftse All share segna un ribasso finale dell'1,48% a quota 20.370.
    In Piazza Affari tra i titoli principali il calo maggiore è stato accusato da Bper, da tempo sull'altalena, che ha segnato un ribasso finale del 6,2% a 1,11 euro con la conclusione in anticipo dell'offerta dei diritti sull'inoptato del recente aumento di capitale. Vendite consistenti (-4,5%) su Pirelli che ha accusato anche la debolezza del settore auto a livello internazionale e su Leonardo, che ha concluso in calo del 4,2%.
    Deboli Unicredit (-3,9%), Mediolanum (-3,3%) ed Exor, che ha ceduto il 3,1% a quota 46,7.
    Eni (-2,3%) ha guardato soprattutto alle incertezze del prezzo del petrolio, Tim ha perso due punti e mezzo mentre Inwit è salita dell'1,3%. In controtendenza anche Campari (-1,7% dopo la trimestrale), con Fineco particolarmente positiva e in rialzo finale del 2% a 11,4 euro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie