Atlantia, il fondo Tci supera il 10% in vista dell'assemblea

Diritti voto sull'1,2% ed equity swap sull'8,8% del capitale

(ANSA) - MILANO, 22 OTT - Il fondo Tci, uno dei più agguerriti critici delle posizioni assunte dal governo italiano contro Atlantia, dispone di una partecipazione aggregata nella holding della famiglia Benetton superiore al 10% del capitale.
    Solo l'1,2% della quota è legata a diritti di voto riferibili ad azioni mentre la restante parte , pari all'8,83%, è rappresentata da posizioni lunghe, sotto forma di equity swap, al momento prive di diritti di voto. Il primo, che è anche il più consistente (8,156%) ha scadenza il 5 agosto, il secondo (0,485%) scade il 22 settembre 2021 mentre il terzo (0,194%) scade il 14 settembre 2022. Negli ultimi giorni era circolata la voce che Tci avesse aumentato il suo peso in Atlantia in vista dell'assemblea del 30 ottobre, così da far meglio sentire la sua voce nel caso in cui la proposta di Cdp per Aspi fosse stata insoddisfacente. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie