Fase 3: Confimprese, il 30% dei negozi a rischio chiusura

In fumo 400 mila posti lavoro. Fatturato ristorazione -40%

(ANSA) - MILANO, 24 SET - A causa della crisi provocata dalla pandemia il 30% dei negozi in tutta Italia è a rischio chiusura con il rischio di perdere 400 mila posti di lavoro. Lo denuncia il presidente di Confimprese, Mario Resca, nel corso dell'assemblea annuale dell'associazione che rappresenta 40 mila punti vendita e 600 mila addetti.
    Secondo gli ultimi dati dell'Osservatorio Confimprese-EY nel periodo gennaio-agosto: il progressivo sull'anno registra -37,3% delle vendite, l'abbigliamento/accessori -37,8%, la ristorazione -40,2%, altro non food -29%. Il travel precipita a-62,1%.
    Secondo il presidente di Confimprese manca la fiducia nella "ripresa dell'economia per il 70% degli italiani e il sentimento di incertezza del futuro grava sul 57,4%".
    Il commercio è nelle "sabbie mobili. A 7 mesi dall'inizio del lockdown i consumi languono e della ripresa economica non vi è traccia", afferma Mario Resca. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie