Borsa: Milano in rosso (-3,4%) con l'Europa

Tonfo Cnh e petroliferi. Male le banche, nonostante spread a 144

(ANSA) - MILANO, 21 SET - Piazza Affari resta in forte perdita (-2,9%), insieme alle altre principali Borse europee, schiacciate dai timori di una seconda ondata di Covid 19, in particolare in Francia, Regno Unito e Spagna. La maglia nera resta a Cnh (-7,1%), che ha subito uno stop alle contrattazioni per eccesso di ribasso, in scia al terremoto al vertice di Nikola, la tesla dei camion di cui attraverso Iveco ha una partecipazione. Perdite per Exor (-4,1%) e Fca (-3,7%). Male Banca Mediolanum (-5,4%), altro titolo temporaneamente sospeso dalle contrattazioni a metà seduta. Pesanti i petroliferi, da Saipem (-5,2%) con uno stop alle contrattazioni per l'eccesso di ribasso, e Tenaris (-5,4%) a Eni (-4,6%), col calo del greggio (wti -3,2%) a 39,7 dollari al barile. Forti perdite per Leonardo (-5,1%), Atlantia (-4,8%), Poste (-3%), Tim (-2,2%). Male le banche, da Unicredit (-4,9%) a Banco Bpm (-4,5%) e Intesa (-3,7%), nonostante lo spread sceso a 144 punti. Meno peggio Enel (-1,8%), Italgas (-1,2%), Disorin (-0,7%) e Prysmian (-0,6%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie