Borsa: Milano giù con nuova ondata Covid, tonfo Cnh e banche

Eccezione Diasorin che guadagna, male i petroliferi e le auto

(ANSA) - MILANO, 21 SET - Lunedì in forte perdita per Piazza Affari (-3,7%), come nel resto d'Europa e a Wall Street, sui timori di nuovi lockdown per il coronavirus. A Milano tonfo per Cnh (-8%), in scia al terremoto al vertice di Nikola, la tesla dei camion di cui ha una partecipazione tramite Iveco. Giù anche Exor (-5,1%) e Fca (-4,2%), col comparto auto sofferente nel Vecchio continente. Picco negativo per i petroliferi, da Saipem (-7,4%) a Tenaris (-6,5%) e Eni (-5,9%), col greggio in caduta libera (wti -4,4%) a 39,3 dollari al barile, tra aumento della produzione in Libia e rischio di uno stop nel Golfo del Messico per un nuovo uragano in arrivo. Banche sofferenti, come nel resto d'Europa, da Unicredit (-6,1%), a Banco Bpm (-5,8%) e Intesa (-4,6%). Penalizzati Leonardo (-6,7%) e Buzzi (-5,3%), meno Prysmian (-0,9%). Giù Atlantia (-6,3%), Pirelli (-5,1%), Poste (-3,4%), Enel (-2,1%).
    Unico titolo a guadagnare nel listino principale Diasorin (+1,2%), con gli analisti a evidenziare il peso dei test di diagnostica, mentre crescono i timori per il Covid 19. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie