Borse europee in rosso, Milano -3%

Su timori Covid-19 e ombre su banche. Giù future Wall Street

Giornata da dimenticare per le principali Borse europee, a cui non è giovato l'intervento della presidente della Bce, Christine Lagarde, all'Assemblea parlamentare franco-tedesca. Peggiore Francoforte (-3,2%), seguita da Milano (-3,1%), Londra (-3%), Parigi e Madrid (-2,9%). Pesano i timori per il Covid, in particolare in Francia, Regno Unito e Spagna, e ombre di sospetto riciclaggio su alcune banche britanniche, Hsbc (-4,8%) e Standard Chartered (-4,9%), con la pubblicazione di documenti del Financial Crimes Enforcement Network del Dipartimento del Tesoro degli Usa, pubblicati dall'International Consortium of Investigative Journalists, lo stesso che rivelò i Panama Paper. In negativo i future Usa. Non reagisce l'oro (-0,5%) a 1.922 dollari l'oncia.
    L'indice d'area, Stoxx 600, perde il 2,7%. Tra le banche pesano anche Ing (-6%), Unicredit (-5%), con lo spread sceso a 146. Male le auto, da Renault (-4,9%) a Peugeot (-3,8%) e Volkswagen (-3,7%). Giù i petroliferi, come Eni (-4,3%) e Bp (-3,6%), col greggio in calo (wti -2,7%) a 40 dollari al barile. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie