Borsa: Milano pesante dopo Wall street, male Enel e Tim

Negativa anche Stm e le banche, accelera Pirelli

(ANSA) - MILANO, 17 SET - Piazza Affari resta debole dopo l'avvio di Wall street, confermandosi la Borsa più pesante della giornata in Europa: in Piazza Affari l'indice Ftse Mib segna un calo dell'1,2% a 19.716 punti dopo aver toccato un minimo di seduta a quota 19.630, con Parigi in calo dello 0,9%, Francoforte e Madrid dello 0,7% e Londra in ribasso limitato allo 0,4% dopo le scelte della Bank of England.
    A Milano vendite su Tim (-3,2%) e anche su Enel (-2,3%) dopo le ipotesi di frenate da parte dell'Antitrust europea sul progetto rete unica. In ampio calo inoltre Stm (-2,9%) con Mediobanca che scende dell'1,8% e diffusi segni negativi sul settore del credito.
    Sempre forte A2A che sale di due punti percentuali, accelera Pirelli che cresce del 2,5% a sfiorare i 4 euro. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie