Borsa: Milano pesante con Tim e banche, bene Pirelli

Piazza Affari peggiore in Europa, debole anche Enel

(ANSA) - MILANO, 17 SET - Giornata di chiara debolezza per Piazza Affari, che è stata ampiamente la Borsa più pesante tra le principali europee: con Francoforte che ha perso lo 0,2%, Londra lo 0,4% e Parigi lo 0,6%, Milano ha concluso in calo dell'1,12% a 19.739 punti con l'indice Ftse Mib e in ribasso dell'1,07% a quota 21.576 con l'Ftse All share.
    Sul listino di Milano ha pesato soprattutto Tim, in ribasso finale del 2,7% a 0,36 euro, e anche Enel (-2,5%) sulle ipotesi di frenata da parte dell'Antitrust europea al progetto rete unica. Male comunque anche Stm (-2,6%) e diversi titoli bancari, con Fineco in calo finale del 2,1% e Mediobanca dell'1,9%. Mps ha ceduto l'1,6% a 1,36 euro, Unicredit ha chiuso in calo dell'1,4% mentre Intesa è scesa meno dell'indice generale con un ribasso finale dello 0,9%.
    Ha provato a tenere Fca (-0,4%), chiaramente positive Leonardo e Cnh (+1,4%), mentre hanno corso A2A (+2,3%) e Pirelli, salita del 2,4% a 3,94 euro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie