Borsa: Milano chiude in calo (-0,6%), giù Stm, bene Eni e Tim

Spread stabile a 165 punti, timido rimbalzo di Atlantia

(ANSA) - MILANO, 14 LUG - Piazza Affari ha ridotto il calo nel finale, con il Ftse Mib a -0,62%, al di sopra delle altre piazze europee ad eccezione di Londra. Ridotti gli scambi, sotto quota 1,9 miliardi di euro, come sempre in piena estate. Scivolone di Stm (-4,22%) insieme ai rivali europei all'indomani dei conti di Nordic Semiconductor, migliori delle stime, ma non per tutti gli analisti. Sotto pressione anche Prysmian (-2,31%) ed Interpump (-2,2%), insieme a Nexi (-2,1%), Ferrari (-2,05%), sull'onda lunga dellì'incidente in pista al Gran Premio d'Austria di domenica scorsa e Pirelli (-2,01%), penalizzata dalle immatricolazioni di veicoli commerciali di giugno, scese meno rispetto al mese precedente. In calo anche Fca (-0,86%), mentre Cnh (+0,92%) si è mossa in controtendenza. Lo spread stabile a 165 punti ha favorito Banco Bpm (+0,96%) ma non Intesa (-0,02%), Unicredit (-0,43%) e Ubi (-1,26%). Timido rimbalzo di Atlantia (+0,75%), che non è riuscita a riprendersi completamente dallo shock della vigilia dopo la bocciatura del presidente del consiglio Giuseppe Conte alla proposta di Aspi da 3,4 miliardi di euro. Ora gli occhi sono puntati su Palazzo Chigi, che affronterà il tema della concessione autostradale in serata. Il rialzo del greggio (Wti+0,9% a 40,43 euro) ha favorito Eni (+1,42%), mentre Tim (+1,78%) si è mossa in sintonia con i rivali europei. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie