Ocse:disoccupazione Italia al 12,4% a fine 2020, poi cala

All'11% nel 2021. 'Bruciati quattro anni di lenti miglioramenti'

(ANSA) - ROMA, 07 LUG - La disoccupazione dell'Italia, che a febbraio 2020 era ancora ben al di sopra del livello pre-crisi 2008, dovrebbe raggiungere il 12,4% a fine 2020, "cancellando quattro anni di lenti miglioramenti": è quanto scrive l'Ocse nella scheda consacrata all'Italia delle Prospettive sull'Occupazione 2020 presentate oggi a Parigi. "Se la pandemia sarà tenuta sotto controllo - prosegue l'organismo- la disoccupazione dovrebbe, poi, scendere gradualmente all'11% entro la fine del 2021, comunque ben al di sopra del livello pre-crisi".
    L'Italia, avverte l'Ocse, deve "agire rapidamente per aiutare i propri giovani a mantenere un legame con il mercato del lavoro, per esempio riprendendo e rinnovando significativamente il programma Garanzia giovani". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie