Ocse: disoccupazione tocca livelli record a fine 2020

Media Paesi Ocse al 9,4%. Comincerà a diminuire solo dal 2021

La disoccupazione nei Paesi Ocse raggiungerà un livello record, al 9,4%, entro la fine del 2020 (quarto trimestre) e inizierà a diminuire solo nel 2021: è quanto scrive l'Ocse, l'organizzazione internazionale per lo sviluppo e la cooperazione economica con sede a Parigi, nelle Prospettive sull'Occupazione 2020. 

L'Italia deve "agire rapidamente per aiutare i propri giovani a mantenere un legame con il mercato del lavoro, per esempio riprendendo e rinnovando significativamente il programma Garanzia giovani", scrive l'Ocse nelle Prospettive sull'Occupazione 2020. Tra l'altro, per l'Ocse, "incentivi all'assunzione, concentrati sui gruppi più vulnerabili, possono contribuire a promuovere la creazione di nuovi posti di lavoro".

 


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie