Borsa: Milano chiude in calo con Snam, Terna, vola Interpump

Timori virus e stacco cedole pesano su Piazza Affari

(ANSA) - MILANO, 22 GIU - Seduta in rosso per Piazza Affari, che si allinea all'andamento negativo di gran parte delle Borse europee, con gli investitori preoccupati per la curva dell'epidemia di coronavirus in diversi Paesi e cauti in attesa di verificare la capacità di ripresa delle economie in uscita dal lockdown. Milano ha chiuso in calo dello 0,71%, in linea con Francoforte (-0,55%), Parigi (-0,62%) e Londra (-0,72%). Sul listino milanese hanno sofferto Snam (-6,1%), Terna (-6%) e Leonardo (-3%) nel giorno dello stacco della cedola. Senza dividendo anche Stm (-2,1%), Poste (-1,8%), Exor (-0,9%) e Tim (-0,05%), che ha azzerato il calo nel finale in scia alla possibilità di un raddoppio della quota di Cdp per agevolare la fusione con Open Fiber. Vendite anche sui petroliferi con Saipem (-2,1%) ed Eni (-0,8%), tra i bancari scivolano Mediobanca (-2,9%) e Ubi (-1,8%), male anche Atlantia (-2%), con il governo che stringe per decidere il destino della concessione di Aspi.
    Interpump (+6,2%) festeggia il debutto sul Ftse Mib, bene anche Inwit (+3%), Diasorin (+2%) e Amplifon (+1,9%). Poco mosse Intesa (-0,1%) e Banco Bpm (+0,2%) mentre lo spread Btp-Bund scende a 172 punti base. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie