Borsa: Milano regina Europa con banche, Ferragamo, Leonardo

Listini 'sognano' ripresa. Spread sotto 200 punti. Male Diasorin

Piazza Affari si riporta ai massimi da fine aprile, in una seduta positiva per tutti i listini mondiali, rianimati dalla progressiva fine del lockdown e dalla fiducia degli investitori sulla ripartenza dell'economia. Milano è salita dell'1,5%, migliore tra le piazze europee, che hanno resistito alle tensioni tra Usa e Cina e attendono domani la proposta Ue sul recovery fund.
    In una seduta che in Europa ha visto correre i titoli di banche e turismo, la maglia rosa di Piazza Affari è andata a Bper (+10,4%), che ha tirato la volata a Mediobanca (+5,7%), Banco Bpm (+4,8%) e Unicredit (+4,4%) con lo spread btp-bund sceso sotto i 200 punti. Nel lusso sprint di Ferragamo (+7,3%) e Moncler (+4,9%) mentre tra gli industriali ha svettato Leonardo (+6,7%), Cnh (+3,5%) e Fca (+3,4%), che ha avuto il via libera di Intesa al prestito da 6,3 miliardi. Recupera Atlantia (+2,9%), in attesa dello showdown con il governo, mentre chiudono in rosso Diasorin (-5,9%), bocciata da Jefferies, Nexi (-2,4%) e le utilities Terna (-0,7%) e Italgas (-0,5%). 

   Lo spread ha chiuso la seduta a 198 punti, con un rendimento del Btp all'1,54%.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie