Effetto Covid sulle 25 quotate , persi 83 miliardi di valore

Analisi Mediobanca, calo manifattura peggiore ultimi 30 anni

La pandemia da Covid-19 si abbatte su tutti gli indicatori finanziari delle 25 società industriali e di servizi quotate nel Ftse Mib di Borsa Italiana. E' quanto emerge da una analisi dell'Area studi di Mediobanca. Le 25 società rappresentano, a fine marzo 2020, il 76% della capitalizzazione complessiva (sono escluse banche e assicurazioni), per un valore di Borsa totale di 288 miliardi.
    Nel primo trimestre del 2020 la loro capitalizzazione si è ridotta del -22,4%, con una perdita di 83 miliardi.
    Le 25 società quotate analizzate hanno perso complessivamente ricavi per quasi 14 miliardi (-13,7%). Tra i settori, i servizi hanno registrato il minore calo (-8,8%), seguiti dalle energetiche/utilities (-10,5%), mentre il petrolifero con Eni (-25,2%) e la manifattura (-11,8%) riportano le maggiori perdite di fatturato.
    La manifattura ha fatto registrare un calo del fatturato avvenuto nel primo trimestre 2020 (-11,8%) è il peggiore degli ultimi 30 anni e l'unico in doppia cifra. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie