Confindustria, ora passare alla fase due

Sicurezza e aperture graduali. Poi fase 3, investimenti pubblici

 "Diamo atto al Governo e ai ministri Gualtieri e Patuanelli di aver conseguito un risultato importante sotto il profilo delle risorse e degli strumenti mobilitati a favore del sistema produttivo", dice il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, commentando il decreto di lunedì del Governo. E avverte: "Adesso è importante che queste risorse giungano con tempestività alle imprese". E "dopo la fase 1", le misure per l'emergenza liquidità, il leader degli industria sottolinea che ora "occorre passare alla fase 2 con graduali aperture delle fabbriche e degli uffici nel rispetto di tutte le prescrizioni sanitarie per la sicurezza dei lavoratori"a. Serve "per affrontare e vincere la guerra contro i contagi e la recessione affinché non diventi depressione". "Poi alla fase 3 attraverso massivi investimenti pubblici che compensino e supportino la progressiva ripresa della domanda privata".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie